CAS: 64741-60-2
Documento di Riferimento


Elementi identificativi della sostanza
EC: 265-062-5 Formula di struttura:
CAS: 64741-60-2 Formula di struttura
Nome sostanza: distillati (petrolio), frazioni intermedie di cracking catalitico; Gasolio da cracking; [Combinazione complessa di idrocarburi ottenuta per distillazione di prodotti provenienti da un processo di cracking catalitico. E’ costituita da idrocarburi con numero di atomi di carbonio prevalentemente nell'intervallo C11-C30 e punto di ebollizione nell'intervallo 205°C-450°C ca. Contiene una percentuale relativamente alta di idrocarburi aromatici triciclici.]
Nome sostanza nel gruppo di appartenenza: Distillates (petroleum), intermediate catalytic cracked; Cracked gas oil (A complex combination of hydrocarbons produced by the distillation of products from a catalytic cracking process. It consists of hydrocarbons having carbon numbers predominantly in the range of C11 through C30 and boiling in the range of approximately 205°C to 450°C. It contains a relatively large proportion of tricyclic aromatic hydrocarbons)
Gruppo di appartenenza:4 - CMR
Nome sostanza (ESIS): Distillates (petroleum), intermediate catalytic cracked
Formula molecolare: non applicabile
Peso molecolare: non applicabile

Classificazione e informazioni di etichettatura
(Allegato I Direttiva 67/548/EEC)
Numero Indice: 649-436-00-9
Classificazione: Carc. Cat. 2; R45
Frasi di rischio:
CodiceDescrizione
R45Può provocare il cancro.

Consigli di prudenza:
CodiceDescrizione
S45In caso di incidente o di malessere consultare immediatamente il medico (se possibile, mostrargli l'etichetta).
S53Evitare l'esposizione - procurarsi speciali istruzioni prima dell'uso.

Indicazioni di pericolo:
CodiceDescrizioneImmagine
TTossicoImmagine simbolo pericolo



Classificazione e informazioni di etichettatura
(Allegato VI parte 3 del Regolamento CE 1272/2008 e successivi aggiornamenti)
Numero Indice
649-436-00-9
Nome Sostanza
Distillates (petroleum), intermediate catalytic cracked; Cracked gasoil; [A complex combination of hydrocarbons produced by the distillation of products from a catalytic cracking process. It consists of hydrocarbons having carbon numbers predominantly in the range of C11 through C30 and boiling in the range of approximately 205 °C to 450 °C (401 oF to 842 oF). It contains a relatively large proportion of tricyclic aromatic hydrocarbons.]
Classe e categoria di pericolo:
Carc. 1B
Indicazioni di pericolo:
H350


Classe e categoria di pericolo Avvertenza Descrizione
Cancerogenicità Categoria di pericolo 1B Pericolo H350 - Può provocare il cancro (indicare la via di esposizione se è accertato che nessun'altra via di esposizione comporta il medesimo rischio).

Pittogrammi:
GHS08
Dgr
Pericolo (Danger)
Consigli di prudenza:
Prevenzione Descrizione
P201 Procurarsi le istruzioni prima dell’uso.
P202 Non manipolare prima di avere letto e compreso tutte le avvertenze.
P281 Utilizzare il dispositivo di protezione individuale richiesto.

Reazione Descrizione
P308 + P313 In caso di esposizione o di temuta esposizione, consultare un medico.

Conservazione Descrizione
P405 Conservare sotto chiave.

Smaltimento Descrizione
P501 Smaltire il prodotto/recipiente in … (in conformità alla regolamentazione locale/regionale/nazionale/internazionale (da specificare).

Note:
Codice Descrizione
H La classificazione e l'etichetta di questa sostanza si riferiscono al pericolo o ai pericoli segnalati dall'indicazione o dalle indicazioni di pericolo combinate con la classificazione del pericolo indicata. Gli obblighi di cui all'articolo 4 del regolamento (CE) n. 1272/2008 cui sono soggetti i fornitori di questa sostanza valgono per tutte le altre classi, differenziazioni e categorie di pericolo. L'etichetta definitiva è conforme alle prescrizioni di cui all'allegato I, punto 1.2, del regolamento (CE) n. 1272/2008.».




Informazioni generali Proprietà chimico fisiche Proprietà ecotossicologiche e di distribuzione ambientale




A cura della Direzione Generale per le Valutazioni e le Autorizzazioni Ambientali - Divisione IV Valutazione e riduzione dei rischi da prodotti chimici e organismi geneticamente modificati - dott. Carlo Zaghi, d.ssa Susanna Lupi, d.ssa Serena Santoro, - Via Cristoforo Colombo, 44 - 00147 ROMA - sostanzechimiche@minambiente.it